Elezioni Europee ed Amministrative del 8 e 9 giugno 2024

Dettagli della notizia

Documenti, pubblicazioni e informazioni inerenti le elezioni Europee ed Amministrative 2024

Data:

01 Gennaio 2024

Tempo di lettura:

Descrizione

Tra il 6 e il 9 giugno 2024 si terranno le elezione del Parlamento europeo, l'unica istituzione dell'Unione europea che viene eletta a suffragio universale da tutti i cittadini europei. Gli europarlamentari eletti in totale saranno 720, per l'Italia i seggi a disposizione saranno 76.

L'apertura dei seggi elettorali per l'Italia è fissata per sabato 8 giugno 2024 dalle 15.00 alle 23.00 e domenica 9 giugno dalle 7.00 alle 23.00. Nelle stesse giornate si svolgeranno anche le Elezioni Amministrative.

Le forze politiche che necessitano di acquisire i certificati di iscrizione nelle liste elettorali in formato digitale, devono far pervenire all'indirizzo PEC trissino.vi@cert.ip-veneto.net apposita richiesta, munita di un documento di riconoscimento del richiedente.

 


CHI PUO' VOTARE
Possono votare tutti i cittadini che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età entro il 9 giugno 2024.
E' necessario presentarsi al seggio indicato nella propria tessera elettorale, muniti della stessa tessera e della carta di identità o di altro documento di riconoscimento, rilasciato da una pubblica amministrazione, munito di fotografia (patente, passaporto..)

CITTADINI ITALIANI

  • I cittadini italiani residenti in Italia possono votare nel Comune di residenza presso la sezione e il numero di seggio riportati sulla propria tessera elettorale.

PER LE ELEZIONI EUROPEE

  • CITTADINE E CITTADINI ITALIANI ISCRITTI ALL’AIRE E RESIDENTI IN UN PAESE DELL’UNIONE EUROPEA possono:
    1. votare per i candidati italiani ai seggi del Parlamento Europeo, senza necessità di presentare nessuna domanda. In tal caso riceveranno, presso la loro residenza, il certificato elettorale con l’indicazione del seggio, istituito dall’Autorità consolare. Il seggio indicato è il posto presso cui possono votare, nella data e nell’orario di apertura indicati;
    2. esercitare opzione di voto per i candidati spettanti al Paese membro in cui risiedono. In questo caso è necessario presentare apposita domanda alle competenti Autorità.
  • CITTADINE E CITTADINI ITALIANI RESIDENTI FUORI DAL TERRITORIO DELL'UNIONE EUROPEA possono votare solo recandosi in Italia.
  • CITTADINE E CITTADINI ITALIANI ISCRITTI AIRE CHE VOGLIONO VOTARE IN ITALIA e che si trovano in Italia durante le consultazioni, possono chiedere di votare in Italia presentando apposita domanda all'ufficio elettorale.
  • CITTADINE E CITTADINI TEMPORANEAMENTE PRESENTI NEL TERRITORIO DELL'UNIONE EUROPEA PER MOTIVI DI LAVORO O DI STUDIO e FAMILIARI CONVIVENTI possono chiedere di votare nei seggi istituiti dai Consolati nei Paesi dell'Unione Europea in cui dimorano temporaneamente, compilando apposita domanda da trasmettere al Consolato di riferimento (Termine scaduto il 21 marzo 2024)

CITTADINI EUROPEI RESIDENTI IN ITALIA

Il termine per presentare la richiesta iscrizione alle liste elettorali aggiunte è scaduto l'11 marzo 2024.

 

VOTO DOMICILIARE

Gli elettori e le elettrici affetti da gravissime infermità, tali che l’allontanamento da casa risulti impossibile, in quanto dipendenti da macchinari salvavita, possono esprimere il voto nel proprio domicilio, presso l’abitazione di residenza o presso l’abitazione in cui dimorano per motivi di assistenza.

Per poter votare a domicilio occorre chiedere all’ULSS apposita documentazione medica, attestante la necessità del voto a domicilio.
La certificazione medica in questione, deve esser esibita, unitamente all'apposito modulo e a copia di documento di riconoscimento del richiedente, all’Ufficio Elettorale. in un periodo compreso fra il quarantesimo e il ventesimo giorno dalla votazione.

VOTO ASSISTITO

Gli elettori in grado di recarsi al seggio elettorale ma fisicamente impossibilitati ad esprimere il voto autonomamente, possono farsi assistere, nell'operazione di voto, da persona di fiducia, purché iscritta alle liste elettorali di un qualsiasi Comune della Repubblica.
A tal fine, occorre essere in possesso di un libretto di pensione nominativo rilasciato dall'INPS, con all’interno riportato uno dei seguenti codici:

06; 07; 10; 11; 15; 18; 19.

Invece, chi ha impedimenti fisici diversi dalla cecità, deve chiedere all’ULSS apposita documentazione medica, attestante la necessità dell’assistenza al voto. La certificazione medica in questione o, in alternativa, il libretto di pensione attestante la cecità, deve esser esibita, unitamente all'apposito modulo di richiesta, a copia di documento di riconoscimento del richiedente e alla tessera elettorale del medesimo, allo sportello dell’ufficio elettorale. Accertata l’esistenza della documentazione necessaria, l’Ufficio Elettorale provvederà all’apposizione sulla tessera elettorale del richiedente del timbro "Avd" , Tale timbro che consente l’esercizio permanente del diritto di voto assistito.

Comunicazione Ufficio Elettorale

Richiesta disponibilità al ruolo di Scrutatore di Seggio Elettorale

 

Ultimo aggiornamento: 29/04/2024, 13:12

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2
Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2
Inserire massimo 200 caratteri